Nelle case, negli uffici o negli spazi commerciali il parquet sa sempre regalare atmosfere calde e accoglienti, rendendo più prezioso l’ambiente in cui si trova. Sta a voi scegliere se preferire un parquet prefinito o uno in legno massello. Ma cosa significa parquet prefinito e quali sono le sue caratteristiche e i suoi vantaggi?

Cos’è il parquet prefinito?

Se desideriamo un pavimento in legno, possiamo scegliere tra due opzioni: il parquet in legno massello o il parquet prefinito.

Il parquet in legno massello, o tradizionale, è costituito interamente da legno nobile. Lo si può considerare la versione storica del parquet, dal momento che abbina una composizione di solo materiale di pregio a una elaborata messa in posa, seguita da levigatura e verniciatura manuale.

Il parquet prefinito è invece un parquet “prêt-à-porter”, subito pronto all’uso. È composto da più strati (due o tre): lo strato superficiale è in legno nobile, mentre i restanti strati prevedono mix di legni meno pregiati.

Il significato di “parquet prefinito” è abbastanza chiaro. Come suggerisce il nome, è un parquet i cui lavori di finitura sono già stati completati in fase di produzione. Una volta posati, i listoni non hanno dunque bisogno di ulteriori trattamenti come la lamatura o la verniciatura. I tempi di posa sono quindi molto rapidi e il parquet è calpestabile dopo appena 24 ore dalla messa in opera.

 

Le caratteristiche di un parquet prefinito

Ogni listone di un prefinito è formato da uno o più strati di supporto sul fondo e uno strato nobile in legno pregiato in superficie. I listoni possono avere misure e spessori variabili, ma generalmente lo spessore complessivo è compreso tra i 10 e i 15 millimetri, di cui solitamente 4 millimetri di strato nobile. Ad ogni modo, secondo le prescrizioni contenute nella norma UNI EN 13756, lo spessore dello strato nobile non deve mai essere inferiore ai 2,5 mm perché il pavimento possa essere definito parquet.

Questo tipo di parquet arriva al posatore già verniciato in fabbrica, in modo da garantire al prodotto durezza e resistenza all’usura. È proprio l’essiccazione della vernice, che avviene grazie a particolari macchine a raggi UV, a rendere il parquet prefinito un pavimento fruibile e calpestabile subito dopo la posa.

rovere toronto gazzotti

 

Parquet in rovere, quercia e altre essenze

Le essenze con le quali viene realizzato il parquet prefinito sono le stesse del parquet tradizionale, con la differenza che è solo lo strato superficiale a essere in legno pregiato. Sarà proprio lo strato nobile, quello visibile e calpestabile, a donare al pavimento il suo colore specifico e le sue caratteristiche estetiche.

I parquet in rovere sono tra i più diffusi. Per conoscere l’offerta dei parquet Gazzotti ti invitiamo a visitare la nostra pagina prodotti.

 

Come si posa il parquet prefinito?

Come abbiamo visto, il prefinito può essere composto da due o tre strati; in base alle dimensioni dei listoni si indica la possibilità o meno di posa flottante.

La posa incollata è più complessa: occorre prima verificare il fondo, che deve essere livellato e asciutto, e successivamente si stende la colla con una spatola e poi si procede appoggiando i listoni sulla colla.

La posa flottante è invece una tecnica molto pratica e veloce perché, dopo la verifica del fondo, non prevede l’incollatura dei listoni al suolo, ma la semplice interposizione di un materassino fra fondo e pavimento. In questo caso, i listoni si congiungono e stabilizzano tra loro attraverso elementi a incastro maschio-femmina.

Le geometrie di posa sono quelle classiche e spaziano dalla spina di pesce alla spina ungherese, dalla posa a correre al cassero regolare.

 

Come si pulisce il parquet prefinito? 

Una delle comodità del parquet prefinito è che non necessita di particolari cure. Per pulire un parquet prefinito è sufficiente un panno leggermente umido e un detergente neutro. L’importante è evitare di lavarlo utilizzando troppa acqua, perché il parquet rischierebbe di deteriorarsi.

Qui potete approfondire il tema della pulizia del parquet.

parquet gazzotti

 

I tanti vantaggi del parquet prefinito

Volendo riassumere i tanti vantaggi di un parquet prefinito, ecco i più significativi:

  • esteticamente identico al parquet tradizionale, poiché mostra solo il meglio di sé: lo strato di legno nobile;
  • calpestabile appena 24 ore dopo la posa;
  • semplice da pulire e da manutenere.

Insomma, il parquet prefinito è in grado di unire l’alta qualità di un pavimento in legno a un più semplice accesso al prodotto. Un parquet “prêt-à-porter” bello da avere, da guardare e da vivere.